Il consigliere comunae Fabio Romito, Gruppo Misto, critica in una nota la decisione del sindaco Decaro di mettere a bando 70mila euro per la realizzazione di un brand per la città. Con questa iniziativa, il sindaco intende rendere Bari più attrattiva per i turisti, attraverso la realizzazione di gadget e spot. Insomma, una splendida carta da regalo per una scatola vuota, se per la a realizzazione del brand si spende più che per la programmazione degli eventi estivi.

“Ennesima inutile trovata pubblicitaria del Sindaco Decaro – scrive Romito –  questa volta sul Brand della città che a suo dire dovrebbe attirare turisti e farli restare per più tempo in città.
Temo che anche in questo caso la nostra Amministrazione stia prendendo l’ennesima cantonata.

Che senso ha focalizzare attenzioni e risorse per un Brand della città se poi si spendono solo 40mila euro per la programmazione delle attività culturali estive? Neppure al Comune di Poggibonsi si spende così poco per offrire ai cittadini spettacoli dignitosi. Bari città turistica, quindi? Solo l’ennesimo spot di Antonio Decaro.

La programmazione estiva è assolutamente inadeguata, e non rende merito ad una città come Bari affamata di eventi, di spettacoli e di intrattenimento culturale sia per tutti i baresi che non hanno la possibilità di andare in vacanza sia per i turisti che si troveranno nel nostro capoluogo.
Antonio Decaro prenda esempio da comuni come Polignano, Conversano e Locorotondo che sono riusciti ad imbastire programmi ed eventi culturali di livello. Silvio Maselli è stato costretto ad operare con una quantità di risorse che non basterebbero neppure per organizzare una sagra di terz’ordine, e la responsabilità è esclusivamente del Sindaco.

Bari merita molto di più, purtroppo anche questa estate i baresi e i pochi turisti presenti saranno costretti a recarsi altrove per passare qualche piacevole serata”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here