L’unità è un valore da salvaguardare e per quanto riguarda le amministrative della prossima primavera è impensabile non passare per le primarie. Sono questi i due concetti principali individuati dai fittiani al termine del vertice del centrodestra al quale fanno seguito le dichiarazioni congiunte del deputato Antonio Distaso e del capogruppo alla Regione Puglia, Ignazio Zullo.

“Abbiamo ritenuto di partecipare al vertice del centrodestra regionale convocato da Forza Italia perché consideriamo l’unità della coalizione un valore e un obiettivo da perseguire sempre e comunque – commentano – quello di ieri è stato il primo incontro, dopo l’infelice esperienza delle Regionali in Puglia, ed era prevedibile che non sarebbe stato possibile ritrovare immediatamente una unità di intenti, che coniugasse in un sol verbo tutte  le diverse posizioni delle singole forze politiche presenti al tavolo”.

“Noi, Conservatori e Riformisti, abbiamo ribadito la necessità di individuare alle amministrative della prossima primavera candidati autorevoli e condivisi sia da tutto il centrodestra, ma prima ancora dal territorio – continuano Distato e Zullo – per questo abbiamo ribadito, così come facciamo a livello nazionale, la necessità di ricorrere alle primarie per l’individuazione del candidato che rappresenterà, nei Comuni dove si vota, l’intero centrodestra, specie in quelli con oltre 15mila abitanti e lì dove non vi sia una personalità locale unanimemente riconosciuta”.

“Su questa nostra richiesta abbiamo registrato l’attenzione delle altre forze politiche – chiudono i fittiani – ma non la necessaria condivisione che per noi è, invece, condizione dirimente nella ricerca di una vera e duratura unità della coalizione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here