Dopo l’incontro dei Presidenti di Regione avvenuto durante la Fiera del Levante nei giorni scorsi, procede l’iter per impugnare il decreto Sblocca Italia relativamente alle norme che regolano la ricerca di petrolio nel mare Adriatico.

La Commissione consiliare alle riforme istituzionali, presieduta da Saverio Congedo, ha infatti espresso all’unanimità parere favorevole in merito alle due deliberazioni elaborate dalla Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni, con cui si chiede di attivare la richiesta di referendum abrogativi relativi ad alcune parti del decreto legge n. 133/ 2014, lo Sblocca Italia appunto, e di norme ad esso correlate e l’art. 35 del decreto Sviluppo. I quesiti referendari si riferiscono in particolare all’articolo 38 del decreto, che facilita la ricerca del petrolio e di altri idrocarburi dandogli carattere di interesse strategico e di pubblica utilità, e contro l’articolo 35, che toglie competenze in materia ambientale alle Regioni.

L’esame definitivo di entrambi le deliberazioni arriverà nel corso della seduta consiliare convocata per oggi con inizio alle ore 12,00.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here