Due sedi per due attività complementari dello stesso ufficio. È quanto denunciato dal consigliere comunale Angelo Tomasicchio sulla situazione della sede centrale dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Bari. La denuncia arriva tramite un’interrogazione rivolta direttamente al sindaco Michele Emiliano, al direttore generale del Comune di Bari Vito Leccese e al presidente del Consiglio Comunale Pasquale Di Rella.

“L’ufficio relazioni con il pubblico – premette Tomasicchio nell’interrogazione – è costituito dal front e back office, uffici che da diversi anni occupano due sedi diverse e distanti tra loro”. Le sedi cui viene fatto riferimento sono rispettivamente quella aperta al pubblico in via Roberto da Bari 1, e quella di via Marchese di Montrone 9. L’esortazione di Tomasicchio sarebbe proprio quella di riunire i due uffici in un’unica sede, per diminuire inefficienze e sprechi. Il consigliere punta il dito, inoltre, sull’attuale stato di degrado dei due edifici adibiti a front e back office.

Il locale di via Roberto da Bari sarebbe infatti interessato da perdite d’acqua, bagni intasati e saltuarie interruzioni di corrente, mentre la sede del back office in via Marchese di Montrone sarebbe stata colpita due volte in un anno da gravi cortocircuiti, aumentando ulteriormente l’inefficienza dei lavori ed esponendo gli impiegati a gravi rischi per la sicurezza. La soluzione, secondo il consigliere Tomasicchio, sarebbe quella di dar seguito al piano elaborato in passato, che prevedeva il trasferimento e la riunificazione dei due uffici nella vecchia sede della tesoreria comunale. Un piano poi temporaneamente accantonato, con utenti e impiegati stessi costretti ancora una volta a convivere con disagi e rallentamenti in un lavoro di fondamentale importanza per la comunicazione tra cittadini e amministrazione.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here