La fidanzata di Claudio Piccolo rivela che alle sei del pomeriggio di quel tragico venerdi 3 maggio, Claudio aveva sentito per telefono suo padre, accorgendosi però che stava mentendo. Ed è proprio questo dettaglio che confermerebbe come Michele Piccolo, avesse già ucciso con colpi di pistola sua moglie, Maria Chimienti, vicesindaco del comune di Sannicandro e sua figlia Letizia. Claudio avrebbe, infatti, raccontato alla sua fidanzata i dettagli di quella telefonata.

Ieri si sono tenuti i funerali che hanno dato l’ultimo saluto a Letizia e Claudio Piccolo, oltre che ai loro genitori Maria e Michele. Circa un migliaio di persone, riunitesi intorno alla piazza del paese e nella chiesa madre di Sannicandro di Bari, hanno deciso di prendere parte al silenzioso rito.

Per ora, l’attenzione degli in investigatori sembrerebbe concentrarsi sull’ipotesi di un omicidio-suicidio: Michele Piccolo avrebbe prima ucciso la moglie e la figlia Letizia nel sonno, sparando ad una distanza ravvicinata, di seguito avrebbe atteso l’arrivo del figlio, uccidendolo, ed infine si sarebbe suicidato, lasciandosi annegare nella piscina della villa.

10 Maggio 2013

Claudia Caiati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here