“Dopo il rinvio del concorso regionale per la copertura di n. 566 posti di cps infermieri ed in virtù della disposizione adottata dalla Asl Bari, che si allega alla presente per opportuna conoscenza, in merito all’avvio delle procedure di stabilizzazione, chiediamo che si proceda con le stabilizzazioni per il personale avente titolo ai sensi dell’art. 20 del d.lgs. 75/2017 (c.d. stabilizzazione 2019-2020) e reclutabile attraverso la procedura ricognitiva già espletata da questo Istituto”. La nota della segreteria aziendale Fials dell’Istituto Tumori Giovanni Paolo II è indirizzata alla dirigenza dell’oncologico.

“Allo stato attuale – continua nella nota – ricorrono tutte le condizioni ideali, per poter finalmente dare dignità al personale precario che da anni sta profondendo innumerevoli sforzi, per garantire unitamente al personale di ruolo, standard assistenziali d’eccellenza”.

“In attesa di urgentissimo riscontro – conclude -, questa segreteria aziendale preannuncia che, in caso di mancato accoglimento della presente istanza e/o di ingiustificati ritardi nella conversione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato per gli aventi titolo, manifesterà pubblicamente ed unitamente al personale precario, il proprio dissenso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here