Da tempo l’Unione Sindacale di Base – USB Lavoro Privato Puglia sta segnalando i diversi disservizi della Ferrovie Appulo Lucane, facendosi anche carico delle lamentele dell’utenza.

“Come ben sappiamo – scrive l’USB – a causa dell’emergenza Covid19, la Regione Puglia e Basilicata hanno emanato una serie di ordinanze con le quali si è disposto una serie di riduzioni dei Programmi di Esercizio ferroviari che poi gradualmente sono stati ripristinati”.

“Per ottemperare a tali disposizioni, le FAL srl hanno e stanno ricorrendo ai cosiddetti A.S., ovvero autobus in sostituzione di alcune treni. Nei nostri precedenti comunicati – sottolinea il sindacato – ci siamo sempre chiesti quali fossero le motivazioni alla base di determinate scelte”.

“Se inizialmente avevamo varato ipotesi di carattere economico, da qualche settimana ci stiamo ponendo alcune domande. Ma non è che per caso, parte del materiale rotabile delle Ferrovie Appulo Lucane srl è interessato da avarie o problemi tecnici che ne impediscono l’utilizzo o che sono causa delle recenti perturbazioni alla Regolarità dell’Esercizio? Se così non fosse, come mai nel prospetto “Assegnazione dei mezzi di trazione ferroviaria” dei giorni 07 settembre, 10 settembre e 18 settembre 2020 in corrispondenza della voce “AT Avariate” è stata elencata una parte consistente del materiale rotabile disponibile (nella fattispecie in riferimento al 18 settembre 2020 risulterebbero in avaria i seguenti mezzi: SB1, ST4, ST6, SBT6, SBT7, SB4 e SBT5)?”

“Negli ultimi giorni – continua il sindacato – ci giungono segnalazioni di altre problematiche di carattere tecnico del materiale rotabile che sono probabile concausa di ulteriori ritardi o disservizi, come ad esempio quelli conseguenti dalle attività di inversione materiale effettuate dal personale a causa dei malfunzionamenti degli impianti di aria condizionata delle cabine di guida dei treni”.

“Considerata l’imminente apertura delle scuole ed il conseguente incremento dell’utenza, crediamo sia opportuno che vengano fornite tutte le necessarie risposte del caso. Nella gestione di un’azienda di Trasporto Pubblico come le FAL – conclude la Usb – non è sufficiente che vi siano soltanto bilanci in ordine o utili aziendali. La garanzia dei servizi e la tutela del diritto alla mobilità devono essere l’interesse primario”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here