Momenti di tensione e un mare di polemiche alla riapertura del mercato settimanale di Noicattaro, organizzato non molto distante dalla sede tradizionale e saltato per l’improvvisato sciopero degli ambulanti.

Le due zone sperate tra loro in cui è stato organizzato il mercato, ognuna con un’entrata e un’uscita, divise da una strada trafficatissima, non hanno convinto nessuno. I commercianti hanno protestato in maniera veemente. “Trattati come gli animali, negli altri paesi tutto è ripartito in maniera adeguata, anche quando si è stati costretti a trovare una sede alternativa c’è stata condivisione”, spiegano alcuni venditori.

Sul posto il comandante della Polizia Locale Andrea Lucatorto; la consigliera delegata dal Sindaco alle attività economiche Annarita Didonna; il responsabile dell’ufficio Suap Rocco Marzovilla. L’imbarazzo di tutti è stato evidente. La consigliera ha persino evitato di rispondere alle nostre domande, innescando una “fuga” che non è passata inosservata.

Alla luce della motivata protesta avremmo voluto solo chiederle se davvero quella fosse la scelta migliore se, avendo avuto molto tempo per programmare la riapertura, non sarebbe stato possibile organizzarsi diversamente. Tutto ciò mentre gli avventori erano assembrati fuori dalle transenne e i commercianti dall’altro lato, in barba alle disposizioni previste dai decreti e dalle stesse ordinanze.

Restiamo a disposizione dell’amministrazione comunale nel caso voglia anche tramite noi rispondere alle accuse sollevate in queste ore da cittadini e commercianti, convinti di non poter aprire neppure la settimana prossima dovessero le condizioni restare quelle odierne, evidenziate nel video questa mattina tra le 8 e le 9.30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here