Si continua a parlare del passaggio di gestione della commessa Inps da Transcom a Comdata. Circa 600 lavoratori questa mattina hanno protestato davanti alla sede dell’Istituto Nazionale sul lungomare di Bari.

La manifestazione è stata indetta da numerose sigle sindacali contro l’ipotesi di taglio dei posti di lavoro a seguito del subentro di Comdata nella gestione del servizio, previsto da dicembre.

Il pericolo del passaggio a Comdata sarebbe il taglio dei lavoratori, circa 300, con l’imminente scadenza della clausola sociale senza aver definito il perimetro della stessa. Ma uno dei nodi cruciali, discusso con il prefetto Marilisa Magno, è lo spostamento della sede a Molfetta, che metterebbe in crisi moltissimi lavoratori.

Grandi assenti alla manifestazione la classe dirigente di Bari. I lavoratori, vista la grave situazione in cui stanno vivendo, chiedono una presa di posizione forte da parte dei politici baresi affinché vengano scongiurati tagli che potrebbero avere conseguenze negative su centinaia di famiglie.

A questo sciopero ne potrebbero seguire molti altri. Nel frattempo la delegazione composta da sindacati e lavoratori è stata ricevuta dai dirigenti Inps.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here