“Tolleranza zero adesso sulla vertenza ex Om. Durante la manifestazione di protesta siamo stati ricevuti dalla dirigente aree di crisi che ha accolto le nostre istanze”. La segretaria dell’Ugl Metalmeccanica Bari, Samantha Partipilo, lotta per le sorti delle 165 famiglie che da 18 mesi sono senza stipendio.

“La richiesta di Ugl – spiega la Partipilo – è di sollecitare le istituzioni, gli enti e il governo affinché si chiuda definitivamente questa barzelletta che vede protagonisti i lavoratori ex Om senza reddito da 18 mesi, senza stabilimento, senza garanzie lavorative a breve termine e ormai senza dignità e mutande. Chiediamo alla regione di poter attivare almeno dei corsi di formazione retribuiti nell’attesa che si sbroglino i nodi burocratici e che i lavoratori possano avere un po’ di ossigeno”.

“Non tolleriamo più questa situazione – conclude la segretaria – e, se non arriverà entro fine mese l’incontro richiesto, anche con la partecipazione del ministro Lezzi, siamo pronti a ulteriori forme di protesta. Ugl Metalmeccanici Bari non intende mollare di un centimetro, siamo e staremo al fianco dei lavoratori, saremo scomodi per qualcuno ma non desistiamo”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here