“Aeroporti di Puglia cerca 50 operatori unici aeroportuali, ma il bando presentato il 12 marzo da un’agenzia interinale napoletana, è scaduto il 17 marzo. Neppure 5 giorni per presentare la candidatura e allegare la documentazione”. Il caso è stato portato all’attenzione dal consigliere comunale Giuseppe Carrieri.

“Siamo evidentemente di fronte a procedure di selezione del personale preconfezionate – sottolinea il consigliere -, che si susseguono a poche settimane da un importante appuntamento elettorale, senza adeguate forme di pubblicità”.

“Un modo di procedere scandaloso e inaccettabile – continua -. Chiedo alla Magistratura di portare all’attenzione questo caso, al fine di verificare il rigoroso rispetto delle prescrizioni di assunzione, previste per le società pubbliche dal dlgs 175/2016”.

“Nel frattempo – aggiunge -, poiché il Comune di Bari è socio di Aeroporti di Puglia, oggi in consiglio comunale inviterò il Sindaco, con una risoluzione urgente, a chiedere ad Aeroporti di Puglia la riapertura dei termini per la presentazione delle candidature”.

“Così facendo si consentirebbe la partecipazione ai tantissimi disoccupati baresi che non hanno la fortuna di conoscere queste opportunità di lavoro offerte da società interamente pubbliche. Figli di nessuno – conclude Carrieri – che hanno diritto di avere una speranza e che sono stanchi di assistere all’opacità e alla poca trasparenza dell’operato delle società pubbliche regionali”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here