Alla fine è passata la linea della task force regionale. Ieri è stato infatti siglato il protocollo d’intesa con i comuni di Bari, Modugno e l’azienda Selectika: “Salvi 128 posti di lavoro degli operai ex OM, mentre altre 25 saranno riassorbiti dell’indotto della zona industriale di Bari-Modugno” recita il comunicato diffuso in serata dalla Regione.

Per il sistema della Regione Puglia hanno partecipato alla trattativa il consigliere del Presidente Emiliano Domenico De Santis, il presidente della Task Force regionale per l’occupazione, Leo Caroli e il commissario dell’Ager, agenzia regionale rifiuti, Gianfranco Grandaliano. Nei capannoni ex OM infatti si procederà alla lavorazione e al riciclo dei rifiuti per il loro successivo riuso.

“La difficile trattativa per ricollocare tutti i lavoratori ex OM – ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – sembra sia arrivata a un positivo punto di svolta. Ancora una volta il ringraziamento va agli operai, che non hanno mai smesso di credere nei loro diritti e agli uomini e alle donne che si sono impegnati senza sosta nella difficile vertenza, che non sarà mai mollata finché sarà possibile cercare concrete vie di sbocco”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here