Licenziamenti piuttosto dubbi e nessun intervento da parte degli organi ispettivi. Dalla clinica del gruppo Gvm smentiscono tutto, ma dalla “Santa Maria” continuano ad arrivare rivelazioni che lasciano poco tranquilli, come il racconto di questo dipendente che ha voluto dire la sua in merito a quello che starebbe succedendo tra i corridoi della clinica.

“Ci stanno massacrando – si sfoga il lavoratore – Stanno licenziando usando bugie e costringendo i caposala a contestare il lavoro dei dipendenti senza dare possibilità di replica. Dopo 20 giorni o 1 mese ti inviano a lettera”. Sono loro i padroni e fanno ciò che vogliono”.

Secondo il dipendente ma anche altri lavoratori, il gruppo Gvm starebbe quindi tentando di ridurre il personale di una decina di unità, per portare a compimento il piano sfumato alcuni mesi fa attraverso il licenziamento collettivo. Procedure su cui si è acceso anche il faro dei sindacati mentre le istituzioni, per ora, tacciono.

Oltre a quello dei licenziamenti c’è il problema, altrettanto grave, della pulizia. Secondo quanto raccontato non tutte le norme igieniche, infatti, sarebbero rispettate: “Ci sono scarafaggi in cucina. Abbiamo due lavatrici che lavano tutte le pezze gialle, rosso e blu insieme ai moci che vengono usati per terra. Inoltre – sottolinea il dipendente – ci sono ausiliari che si occupano di più reparti (dalla cucina, alle stanze fino alla sale operatorie) senza cambiarsi”.

Rimaniamo a disposizione di chi voglia precisare qualcosa su quanto raccontato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here