Niente sciopero, tutto congelato in attesa di essere convocati dalla Task Force regionale e di incontrare le istituzioni preposte. Fumata grigia, diciamo così, alla casa di riposo per anziani “Vittorio Emanuele II”, con sede in via Napoli a Bari.

La Cooperativa Sociale “Progetto Vita”, che la gestisce, e le organizzazioni sindacali si sono incontrate questa mattina per capire come affrontare la crisi del settore, che secondo la cooperativa sta mettendo in ginocchio la società al punto tale da averla indotta ad avviare la procedura di mobilità per 10 dipendenti su un organico di 51.

Lo sciopero proclamato per oggi è stato dunque scongiurato, ma come si è arrivati a questo risultato? Le parti si sono sedute attorno a un tavolo proprio nella sede operativa di via Napoli, evidentemente con la volontà di ricucire un rapporto logorato.

E dunque, proprio in questa ottica, la cooperativa ha accettato di sospendere la mobilità e di attivarsi contestualmente con la Regione per ricercare una soluzione alternativa condivisa. Tutto rinviato al 22 gennaio prossimo, quindi, con l’auspicio che nel frattempo siano anche maturati tempi migliori.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here