“È solo l’inizio”. Fabio Romito, nelle sue vesti di consigliere della Città Metropolitana di Bari, commenta soddisfatto l’approvazione del suo emendamento finalizzato a destinare 70 mila euro all’Università di Bari per promuovere attività di ricerca, oggi finanziate esclusivamente dalle casse universitarie o da Enti statali come l’Inps.

“Le nostre Università – ha ricordato Romito – grazie all’instancabile lavoro dei Rettori Uricchio e Di Sciascio, sono oggi veri e propri poli d’eccellenza in molteplici settori, ma soffrono un meccanismo di finanziamento truffaldino che penalizza tutte le Università meridionali. Le Istituzioni, dunque, hanno il dovere di intervenire per perequare tali ingiustizie, per tutelare le famiglie che con grandi sacrifici consentono gli studi ai nostri giovani, gli studenti, e tutto il personale docente”.

“Si somma ai 50 mila euro promessi dal Sindaco Decaro – ha concluso il consigliere – in seguito ad un mio emendamento presentato in sede di approvazione del bilancio comunale e destinato anche al Politecnico, ma che prova a dare un segnale ai tanti studenti delle nostre Università statali che decidono di costruire qui il proprio futuro crescendo nella propria terra, per diventare la classe dirigente del domani che dovrà saper cogliere la sfida per costruire un Meridione prospero, solidale e moderno”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here