Per gli agricoltori pugliesi forse è in arrivo una buona notizia. Forse, perché per la conferma definitiva c’è ancora da aspettare. Se la speranza dovesse trasformasi in certezza, allora saranno sollevati dal pagare l’aumento delle tariffe irrigue relative agli impianti regionali collettivi in concessione all’Arif.

“Prendiamo atto della disponibilità del Commissario straordinario dell’Arif Domenico Ragno e dell’Assessore regionale Leonardo Di Gioia a valutare la sospensione dell’aumento per questa annata”. Questo è infatti il commento della C.I.A. – Agricoltori Italiani di Puglia alla luce dell’incontro con l’assessore Di Gioia presso l’Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari.

Nel corso dell’incontro, oltre all’avvio delle attività di manutenzione dei pozzi irrigui, la C.I.A. aveva chiesto con forza proprio la sospensione degli aumenti delle tariffe irrigue, in molti territori addirittura di gran lunga superiori alle tariffe applicate dai Consorzi di Bonifica.

Gli aumenti previsti, seppur non esorbitanti, saranno comunque difficilmente sostenibili dagli utilizzatori dell’acqua, vista proprio la particolare situazione di crisi della maggior parte dei comparti agricoli della regione, con i prezzi in caduta sui campi. Staremo a vedere.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here