Una vittoria per i lavoratori precari dell’Asl di Bari che hanno ottenuto l’esenzione dallo svolgere le prove preselettive per concorrere al bando di di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato. È stato lo stesso assessore alla Sanità della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, a chiedere ai 30 lavoratori di smontare il presidio e tornare a casa, perchè nel corso del vertice con i direttori generali delle Asl territoriali si è deciso di seguire una linea unica per tutte le aziende sanitarie della Regione.

Il presidio era partito lo scorso 21 maggio proprio per far valere ai lavoratori con più di 36 mesi di precarietà la possibilità di saltare la fase della preselezione.

Un’esultanza gioiosa ma moderata, quella dei lavoratori, contenti della vittoria ottenuta ma cauti in attesa di una comunicazione ufficale che metta nero su bianco la disposizione adottata. Noi siamo fiduciosi che, posto che l’assessore Pentassuglia ha voluto metterci la faccia nel comunicare la disposizione ai precari, non ci saranno brutte sorprese.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here