Riceviamo e pubblichiamo una nota della Segreteria Provinciale CISAS, che difende a spada tratta gli autisti dell’Amtab, accusati di assenteismo. Il messaggio è rivolto al sindaco di Bari Antonio Decaro.

“Con questa nota sindacale vogliamo rendere giustizia non solo ai lavoratori dell’Amtab ma a un’intera categoria, quella degli autoferrotranvieri.

Come sappiamo il Sindaco di Bari è anche il Socio Unico di quella che tanto tempo fa era considerata dai cittadini e dall’Amministrazione Comunale il fiore all’occhiello della città. Come riportato dalle cronache giornalistiche e dalle indagini della magistratura, negli ultimi anni abbiamo avuto un attacco mediatico senza precedenti, gli autisti in particolar modo sono stati bersagliati e vessati come assenteisti.

Ma sapete chi è un autista dell’AMTAB? È quello che prende servizio alle tre di mattina e torna a casa all’una di notte, è colui che prende sputi e schiaffi in faccia per un disservizio che non dipende da lui, ma da errori di gestione, colui che torna a casa con la schiena rotta perché guida autobus con vent’anni di servizio senza sospensioni, senza riscaldamento e senza aria condizionata. Sono mezzi da terzo mondo.

Caro signor Sindaco, assenteisti? I dati degli ultimi mesi parlano di un’assenza in azienda di autisti al di sotto della media nazionale, infatti il periodo critico invernale è passato e l’incidenza degli ammalati si è assottigliata.

Cambiano i Presidenti, cambiano i Direttori Generali ma la musica non è cambiata. Quella svolta che tutti ci aspettavamo ancora non si è vista, e i cittadini alle fermate continuano ad aspettare un miraggio chiamato autobus”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here