Riceviamo e pubblichiamo una nota di Antonio Ventrelli, Segretario Funzione Pubblica CGIL Bari, che richiama l’attenzione della Direzione Strategica dell’Asl Bari sulla situazione del presidio ospedaliero di Monopoli. La carenza del personale sanitario nel nosocomio avrebbe reso insostenibile la gestione quotidiana della struttura.

È ormai da tempo che presso il Presidio Ospedaliero di Monopoli si vive una situazione insostenibile a causa della carenza di personale sanitario. Infatti, sono molti i Reparti che sono in grande sofferenza e che fanno grande fatica a garantire quotidianamente il servizio e l’assistenza ai cittadini del territorio.
In particolare, il Presidio Ospedaliero “San Giacomo” risulta essere carente di N. 22 infermieri, di n. 5 O.T.A. e/o O.S.S., di n. 2 tecnici di radiologia, di n. 2 puericultrici, n 1 ostetrica, n. 7 coordinatori (di cui uno tecnico).
I reparti che risultano in maggiore sofferenza per la carenza di personale sanitario sono i seguenti:
“Ortopedia” che ha una carenza di n. 5 infermieri e n. 1 O.T.A. e/o O.S.S.;
” Rianimazione” che ha una carenza di n. 4 infermieri e n. 1 coordinatore;
“Chirurgia” che ha una carenza di n. 2 infermieri, di n. 2 O.T.A. e/o O.S.S. e n. 1 coordinatore;
“Dialisi” che ha una carenza di n. 3 infermieri;
“Urologia” che ha una carenza di n. 2 infermieri e n. 1 O.T.A. e/o O.S.S.;
“Laboratorio Analisi” che ha una carenza di n. 2 tecnici di laboratorio e di n. 1 coordinatore; “Pediatria” che ha una carenza di n. 1 infermiere e di n. 2 puericultrici;
“Ostetricia” che ha una carenza di n. 1 infermiere e di n. 1 ostetrica;
“Radiologia” che ha una carenza di n. 2 tecnici di radiologia;
“Cardiologia” che ha una carenza in organico di n. 1 infermiere e la presenza di numerosi infermieri esonerati da attività di reparto (ben 4) o dalle notti (1) che rendono difficoltosa la programmazione dei turni di lavoro.
Tale situazione è aggravata ulteriormente dal fatto che diverse unità infermieristiche abili sono assegnate (anche se non previste) in Direzione Sanitaria, in spregio alle condizioni di grave difficoltà in cui versano gran parte dei reparti per la carenza di personale sanitario. Le condizioni di lavoro nel Presidio Ospedaliero di Monopoli sono poi aggravate dall’esubero dei ricoveri rispetto ai posti letto assegnati in gran parte dei Reparti. Questa situazione di emergenza per la carenza di personale sanitario e per eccesso di ricoveri rispetto ai posti letto assegnati all’Ospedale di Monopoli, ha reso ormai insostenibili le condizioni di lavoro degli operatori sanitari massacrati da pesanti turni e carichi di lavoro con gravi rischi per la salute dei cittadini del territorio e degli stessi lavoratori.
Pertanto, la FP CGIL di Bari invita la Direzione Strategica della ASL BA ad affrontare e risolvere con la dovuta urgenza le summenzionate gravi criticità del Presidio Ospedaliero “San Giacomo” di Monopoli al fine di garantire un adeguato livello di assistenza sanitaria ai cittadini del territorio e condizioni di lavoro più sicure agli operatori sanitari che vi lavorano“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here