La protesta dei Vigili Urbani si allarga. Dopo la manifestazione in piazza Libertà del 10 febbraio, una delegazione composta da 150 agenti della Polizia Municipale ha voluto far sentire la propria voce a Roma con un sit-in di protesta a livello nazionale, al quale hanno preso parte circa 10mila Vigili di tutta Italia. L’idea parte dalla voglia di togliere il fango gettato sulla categoria con la recente storia dell’assenteismo di Capodanno.

I prefetti delle città interessate dalla manifestazione hanno accolto la richiesta di incontro al fine di ascoltare le richieste dei vari sindacati, e si sono fatti promotori di una nota da trasmettere al Ministero e al Governo.

A Roma, il Segretario Nazionale UIL Daniele Ilari, ha incontrato i presidenti delle commissioni Camera e Senato i quali, non solo hanno condiviso la proposta di riforma della Polizia Locale presentata ufficialmente lo scorso mese di settembre, ma hanno compreso la priorità che questa richiesta deve assumere su tutto.

Infine, con il il senatore Pagliari sono stati calendarizzati una serie di incontri che inizieranno la settimana prossima.

A sostegno di questa positiva risposta degli organi politici, oggi alle 14.00 il Segretario Ilari incontrerà il Ministro Madia. Nell’ambito del disegno di legge di riforma della Pubblica Amministrazione, si discuterà dell’articolo 7 (riforma dei corpi di Polizia) per comprendervi anche la revisione organica della Polizia Locale e l’equiparazione delle tutele (equo indennizzo e causa di servizio);
Il PD ha dato assoluta priorità alla questione, tanto da concordare con le Organizzazioni Sindacali una serie di incontri chiarificatori da tenersi la settimana prossima presso la sede del PD.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here