È terminato da poco l’incontro tra Auchan e sindacati nella sala consiliare del comune di Triggiano. La trattativa non è ancora conclusa ma solo aggiornata al prossimo 13 febbraio. L’azienda francese ha voluto prendersi ancora qualche giorno per riconsiderare le posizioni dei 16 dipendenti raggiunti ieri da una lettera di contestazione con sospensione dal servizio per l’occupazione abusiva dei locali dell’ipermercato. Un’azione che potrebbe aprire la strada al licenziamento per motivi disciplinari.

L’incontro ha avuto inizio solo alle 15.30, dal momento che I rappresentati del colosso francese della grande distribuzione sono giunti Triggiano con forte ritardo, dopo esser rimasti bloccati per ore a Milano a causa il cattivo tempo.

Nel corso della trattativa, i sindacati hanno chiesto all’azienda di riconsiderare eventuali azioni disciplinari nei confronti dei 16 dipendenti che la notte tra il 30 e 31 gennaio scorso si erano introdotti nei locali dell’ipermercato.

Giuseppe Boccuzzi, segretario generale Fisascat Cisl Puglia, auspica una risoluzione positiva da parte dell’azienda francese. Una licenziamento, e dei 119 dipendenti dell’ipermercato e anche solo dei 16 raggiunti dalla lettera di sospensione, risulterebbe dannosa, oltre che per le stesse famiglie, anche per l’economia di un intero paese.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here