Vicenda Natuzzi, dopo cinque ore di trattativa è arrivata l’intesa con i sindacati, la migliore possibile secondo la Feneal Uil. L’accordo prevede il contratto di solidarietà per 1400 lavoratori; il reingresso al lavoro per un centinaio di lavoratori attualmente in cassa integrazione sempre con il contratto di solidarietà, la cassa integrazione straordinaria per 309 persone con l’impegno di sistemarle nel tempo nelle cosiddette “newco”, l’anticipazione della solidarietà da parte dell’Azienda, il congelamento del 60% degli scatti di anzianità per i prossimi quattro anni e il blocco delle 64 ore di permessi cosiddetti “Rol” per tutto il periodo della solidarietà.

«Tutte le parti al tavolo hanno dovuto fare qualche passo indietro e concedere qualcosa – ha detto il segretario generale della Feneal Uil di Puglia Salvatore Bevilacqua – ma questo, di fronte al risultato finale, è il minore dei mali. Semmai, c’è da sperare che i lavoratori comprendano che sostanzialmente siamo di fonte ad un buon accordo e che soprattutto nei prossimi anni il mercato dia risposte positive, in maniera da poter riassorbire tutti mettendosi alle spalle questo difficile periodo».

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here