Emergono nuovi retroscena sullo schianto avvenuto tra due mezzi pesanti il 26 giugno al chilometro 160 dell’A16 Napoli-Canosa, che ha portato alla chiusura del tratto tra il bivio con la A14 e Cerignola Ovest.

Secondo le prime ricostruzioni, a causare l’incidente sarebbe stato uno dei due camion, uscito da una rampa autostradale. Il mezzo pesante avrebbe così sbarrato la strada all’altro, provocando l’impatto.

Il camionista, rimasto ferito nell’incidente e difeso dal patrocinatore legale, prof. Fabrizio Pompilio, è in prognosi riservata al Riuniti di Foggia.