La pattuglia della Polizia Ferroviaria di Bari Centrale, in servizio di vigilanza scalo nella stazione di Bisceglie, ha notato un ragazzo fermo sul primo binario, che si guardava intorno con aria spaesata.

Colpiti anche dal suo aspetto trasandato, gli agenti si sono avvicinati con cautela. Fortunatamente, il giovane si è dimostrato collaborativo fornendo i suoi dati, perché privo di documenti.

Dagli accertamenti è emerso che il 30enne, originario della provincia di Salerno, affetto da problemi psichici, da alcuni giorni si era allontanato da casa e che, già in passato, era stato sorpreso mentre camminava pericolosamente lungo i binari. Dopo l’intervento di personale del 118, è stato riaffidato alle cure dei genitori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here