Circa 4.200 piante suddivise in tre coltivazioni di canapa indiana, sono state poste sotto sequestro dalla Guardia di Finanza di Foggia in località Bosco Rosso, al confine tra San Nicandro Garganico e San Marco in Lamis.

I militari delle Fiamme Gialle hanno estirpato e poi distrutto 2.500 piante di cannabis indica e 1.700 di cannabis sativa, tutte in fase di piena fioritura, mature per essere poi essiccazione. Il processo avrebbe reso centinaia di migliaia di dosi da spacciare in tutte le città del Gargano.

Secondo una rapida stima, il mancato guadagno per l’organizzazione criminale sono stati stimati tra i 2,5 – 3 milioni di euro. Sono in corso accertamenti per individuare i responsabili delle coltivazioni illegali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here