Nonostante i festeggiamenti per la Madonna del Soccorso siano stati sospesi a causa dell’emergenza sanitaria, in circa 300, senza mascherina, si sono riuniti ieri sera nel quartiere popolare Luisa Fantasia per celebrare la Santa patrona.

I video con i cellulari non sono mancati per testimoniare gli assembramenti nella cittadina foggiana. Fuochi d’artificio e, come vuole la tradizione, file di mortaretti rincorsi dai cittadini ad ogni esplosione.

Su facebook sarebbe apparsa anche la dedica di un video in omaggio a un boss di San Severo, detto “Coccione”, ucciso due anni fa nella bottega di un barbiere. Nelle immagine si intravede una pattuglia della Polizia, ma pare che non ci sia stato alcun intervento.

Il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, per quanto accaduto ieri sera, ha informato il prefetto Raffaele Grassi, che ha definito l’episodio ingiustificabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here