La blocca sul sedile vicino al suo e inizia a palpeggiarla. La vittima dell’abuso sessuale, avvenuto sul treno Bari-Barletta il 3 febbraio, è una studentessa 20enne della provincia di Barletta. L’uomo, un marocchino senza fissa dimora e con precedenti penali a suo carico, ha minacciato la giovane e l’ha costretta a subire dei palpeggiamenti.

La giovane, nonostante lo shock, è riuscita a denunciare l’accaduto agli agenti della Polizia Ferroviaria che sono riusciti a identificare l’uomo. Per il marocchino, nella giornata di oggi, è stato emesso il decreto di fermo di Indiziato di Delitto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, perché resosi responsabile del delitto di violenza sessuale e violazione dell’Ordine di allontanarsi dal territorio nazionale italiano impostogli dal Questore di Bari in data 18.10.2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here