Una lite tra fratelli finita con un accoltellamento. Il tentato omicidio è accaduto nel centro storico di Monte Sant’Angelo, nella provincia di Foggia. A fermare la violenta discussione tra i due fratelli sono stati i Carabinieri, allertati dall’uomo accoltellato alla caviglia.

Secondo il racconto del ferito, il fratello a causa della lita lo ha accoltellato e chiuso a chiave in bagno, insieme al padre non deambulante. Dopo aver accoltellato il consanguineo con un coltello a serramanico, il foggiano è scappato, rintracciato poi in serata dai militari e fermato con l’accusa di tentato omicidio.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here