Senza luce, senza gas, e soprattutto senza acqua. Da circa un anno un uomo di 71 anni vive in condizioni disumane a Martina Franca, in via Mercadante, una delle strade principali nel centro storico del paese. Non una persona priva di strumenti culturali, bensì un plurilaureato che un un giorno ha forse perso la testa.

Non si sa bene cosa sia scattato nella sua mente, fatto sta che ormai, dopo un primo Trattamento Sanitario Obbligatorio, almeno per quanto ci viene riferito, è completamente abbandonato al suo destino, nonostante siano a conoscenza della della sua situazione i servizi sociali e il Servizio di Igiene Mentale, oltre naturalmente a tutta Martina Franca.

La situazione è drammatica, come dimostrano le foto ricevute in redazione. Le condizioni di degrado all’interno della casa sono ben visibili, la puzza che si sente fuori dall’immobile è tremenda. Avvicinarsi a lui è complicato; a quanto pare non sarebbe del tutto stabile, tanto che in qualche occasione avrebbe anche sfoderato un coltello.

L’ultimo episodio riferito dai vicini risale a un paio di giorni fa, quando il 71enne ha espletato i suoi bisogni corporali nei bidoncini della raccolta differenziata porta a porta, quelli che vengono deposti sulla strada dai cittadini in attesa che passino gli operatori per il ritiro. L’auspicio è che la situazione di quest’uomo venga ripresa in carico dalle istituzioni e dagli enti preposti, nessuno dovrebbe vivere così, per se stesso e per gli altri.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here