Il Villaggio di Rosa Marina sta tornando agli antichi albori. Non solo grazie alle decisioni del nuovo presidente del consorzio Domenico Cea, ma soprattutto alle tante iniziative e alle spiagge che con i loro servizi coccolano i clienti.

“Il lungomare in estate si riempie di macchine e diventa invivibile – dichiara il presidente  – per questo motivo abbiamo deciso di chiudere il lungomare alla circolazione delle auto per consentire a tutti di passeggiare in tranquillità e godersi le bellezze del mare”. La decisione di Cea sarà piaciuta sicuramente alle spiagge del consorzio. Tra queste c’è la Rodos, uno dei lidi di Rosa Marina che con la nuova gestione della famiglia Antuofermo sta tornando ad essere la spiaggia dove i clienti possono rilassarsi e mangiare in tranquillità.

“La decisione di impedire alle auto di circolare sul lungomare è stata ben accetta. Il mio scopo – conclude Cea – è di far diventare Rosa Marina come era un tempo, un residence dove la pace e la tranquillità fanno da padrone. Il consorzio quest’anno ha avuto un enorme crescita grazie anche agli eventi che hanno coinvolto tutti gli ospiti”.

Alcuni del ospiti del consorzio sperano che, con la limitazione alla circolazione delle auto sul lungomare, anche l’uso dei motorini posso ridursi soprattutto nelle ore notturne, consentendo il dovuto riposo agli ospiti delle ville.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here