Dopo tutto il clamore che l’ha circondata per mesi, tra l’affetto dei fan e l’odio dei famigerati hater, alla fine se n’è andata in silenzio. Nadia Toffa non c’è più, il cancro se l’è portata via. La Iena più famosa dl bel paese, nota in ugual misura per il suo sorriso e la sua tenacia di conduttrice e inviata della trasmissione televisiva di Italia1, non ce l’ha fatta a vincere la sua personalissima battaglia di cui non ha fatto mistero, battaglia che tanto per cambiare le ha attirato una valanga di critiche dei soliti leoni da tastiera.

La notizia, a dirla tutta, era nell’aria da un po’, il misterioso silenzio, calato improvvisamente su di lei, non faceva presagire niente di buono. Moltissimi hanno sperato fino all’ultimo che si riprendesse, lei stessa via social ha più volte mandato messaggi di incoraggiamento e di speranza. Alla fine la malattia ha vinto sul corpo, ma non su Nadia, le cui fotografie oggi riempiono le bacheche di facebook: “Quelli come te non perdono mai” scrive la redazione del programma nel dare il triste annuncio, e hanno ragione.

In Puglia era diventato il volto dei malati di Taranto, d quei morti di inquinamento che per molto tempo tantissimi politici, locali e nazionali, hanno fatto finta di non vedere. Di Taranto era anche diventata cittadina onoraria. Si era battuta anche per la Xylella, che sta flagellando gli ulivi del Salento.

In Italia era diventata la faccia di una trasmissione, che nel bene e nel male, tra alti e bassi di credibilità, ha riportato l’approfondimento giornalistico in prima serata. È arrivato per lei il momento di passare il testimone, certa che qualcun altro porterà avanti le sue battaglie. Riposati ora, guerriera. Ci mancherai.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here