Un altro incidente all’ex Ilva di Taranto, ma questa volta per fortuna senza vittime. Stando a quanto detto dal sindacato Usb di Taranto nello stabilimento ArcelorMittal, lo stesso nel quale ha perso la vita un operaio per la caduta di una gru in mare, il carroponte 5 ha perso pinza e bozzello che sono precipitati al suolo. “Solo per una casualità – commenta il sindacato – non sono stati coinvolti i lavoratori perché pochi minuti prima la stessa gru caricava i rotoli su un camion e successivamente si apprestava a liberare la linea”.

“In queste condizioni – ribadisce Usb – gli impianti dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto vanno fermati. Non ci sono le condizioni di sicurezza necessarie affinché possano svolgersi le normali attività dei lavoratori perché gli impianti versano in uno stato vetusto, fatiscente e non vengono sottoposti ad operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria. La fabbrica che cade a pezzi va fermata altrimenti piangeremo altri morti”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here