Che Antonella amasse il ciclismo e fosse cocciuta lo avevamo già raccontato. E quando meno di un giorno fa avevamo letto che gli avevano rubato la bicicletta ci era dispiaciuto.
Gliel’aveva regalata la signora Ornella Oliva sua sponsor; il ladro aveva forzato la saracinesca del box e l’aveva portata via. Non un gesto mirato ma diversi furti nello stesso posto.

“Mi hai fatto male ladro” aveva scritto in rete, perché con quella bici aveva condiviso delle avventure anche se aveva poco più di un mese. La bicicletta per lei è il modo di raccontarsi e raccontare il mondo, con occhi calmi dell’osservatrice. E poi quel post pieno di gioia: la bici l’hanno ritrovata.

Un italiano con il vizio dell’abigeato (il furto dei cavalli) meccanico conosciuto alle forze dell’ordine si era impegnato a rubarle la bici. Un poliziotto lo ha riconosciuto, lo ha fermato e contattando uno sponsor ha fatto tornare il sorriso bello di Antonella.

Lei ringrazia su Facebook la polizia di Andria per quello che ha fatto, ed anche noi ci uniamo ai ringraziamenti perché Antonella, novella Marco Polo della Puglia, di storia in sella deve raccontarne ancora molte.

Certo, tra i suoi viaggi all’estero ed il furto della bicicletta preferiamo il primo ma, chissà perché, anche nelle disavventure riesce sempre a mostrarci un mondo bello.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here