I militari hanno arrestato due andriesi, un 27enne e un 60enne per violazione delle restrizioni domiciliari.

Erano agli arresti domiciliari ormai da qualche tempo, tra le prescrizioni, ovviamente, avevano soprattutto quella di non uscire dal perimetro della propria abitazione in cui erano ristretti. I malviventi, entrambi andriesi, avevano tuttavia deciso di combattere la noia e la calura con qualche bella e salutare passeggiata fuori porta.

Per questo motivo, i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Andria, nel corso dei continui servizi di pattugliamento del territorio, in due distinte operazioni, hanno arrestato nelle ore notturne, il 27enne sorpreso in via Lagnone Santa Croce alla guida di una bicicletta. Nella circostanza, lo stesso, alla vista dei militari, è fuggito  verso la propria abitazione, dove tuttavia è stato raggiunto e bloccato dai militari.

Il 60enne è stato invece sorpreso intorno alle 9.30 di ieri mattina da un’altra gazzella, mentre si trovava al posto di guida di una utilitaria parcheggiata nei pressi della propria abitazione. L’uomo, alla vista della pattuglia, è rientrato in casa, lasciando la portiera lato guida aperta e le chiavi inserite. Raggiunto dai Carabinieri, è stato condotto in caserma e dichiarato in arresto.

Di entrambi gli episodi è stata informata la Procura della Repubblica di Trani, che ha disposto nuovamente il regime degli arresti domiciliari, in attesa del processo per direttissima per il reato di evasione.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here