Due baresi pluripregiudicati, A. A. di anni 30 e N. A. di anni 36, sono stati arrestati per “furto aggravato”. Il 5 novembre scorso, il proprietario di un’imbarcazione ormeggiata a Otranto ha segnalato ai militari del Comando Provinciale di Lecce il furto del natante, fornendo anche la presumibile posizione in mare.

Poche ore dopo, una unità navale delle Fiamme Gialle di Otranto ha intercettava, nelle acque antistanti San Cataldo, un gommone corrispondente alle caratteristiche descritte dal denunciante. A bordo vi hanno trovato M. M. di 63 anni, gravato da numerosi precedenti di polizia specifici, arrestato in flagranza di reato per furto aggravato.

All’esito degli immediati accertamenti i finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Otranto hanno appurare che M.M. aveva agito insieme a due complici, identificati grazie al sistema di videosorveglianza del porto.

In seguito alle indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Lecce, i militari del Corpo hanno ricostruito gli accadimenti della notte tra il 4 ed il 5 novembre 2017, riuscendo ad identificare i due pluripregiudicati di Bari, segnalati all’Autorità Giudiziaria competente per “furto aggravato” in concorso con M.M., che sono così finiti agli arresti domiciliari.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here