Nel corso di un controllo nella delicata area circostante la zona del Castello Svevo, veniva notato un soggetto che, a bordo di una bicicletta elettrica, si avvicinava ad alcuni avventori dei tanti locali della zona. Alla vista dei militari, l’uomo però non esitava ad azionare il motore elettrico della bicicletta investendo un finanziere e cercando di liberarsi dello stupefacente.

Il tentativo di fuga non andava a buon fine per la pronta reazione delle Fiamme Gialle che sono riuscite a bloccare il soggetto, risultato essere un noto pregiudicato locale con precedenti specifici anche recenti. Venivano così sequestrate dodici “cipolline” di cocaina, per complessivi gr. 4,200, euro 50,00 quale provento dell’attività di spaccio, un telefono cellulare nonché la bicicletta elettrica.

L’uomo, di anni 41, veniva tratto in arresto per il reato di spaccio e di resistenza a pubblico ufficiale e quindi associato alla Casa Circondariale di Trani. Alla fine due i finanzieri lievemente contusi nella operazione di controllo del territorio e di contrasto dei traffici illeciti, attuate senza soluzioni di continuità, impegnate quotidianamente nel contrasto a qualsiasi forma di illecito ai fini della tutela della legalità economica e di concorso alla sicurezza pubblica.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here