Nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio per il contrasto ai traffici illeciti e alle diverse forme di illegalità anche in materia ambientale, i Finanzieri della Compagnia di Trani hanno individuato e sottoposto a sequestro un’area privata adibita a discarica abusiva, estesa per oltre 300 metri quadrati, nei pressi dello svincolo Trani Nord della strada statale 16.

Sul luogo sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro circa 100 metri cubi di “rifiuti speciali” di ogni genere, molti dei quali di natura pericolosa (parti meccaniche, batterie e pneumatici di autoveicoli, elettrodomestici, macchine ed attrezzature industriali dismesse, materiale ferroso, plastico e legnoso).

Sul suolo, inoltre, sono state individuate vistose chiazze di sostanze oleose, fuoriuscite da fusti e veicoli abbandonati, penetrate nel sottosuolo.

Dopo gli accertamenti tecnici di rito da parte dei militari, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, è stato disposto il sequestro preventivo dell’intera area per evitare ulteriori gravi conseguenze derivanti dall’abbandono e dallo smaltimento illecito dei rifiuti.

Il proprietario del fondo, titolare di un’attività d’impresa, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per attività di gestione di rifiuti non autorizzata in violazione delle norme del D.L.vo. 152/2006 (Codice dell’Ambiente). A suo carico anche l’obbligo della immediata bonifica del sito con il ripristino dello stato dei luoghi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here