È entrato a scuola eludendo i controlli, ha raggiunto un docente e lo ha violentemente aggredito. Tutto per un rimprovero ritenuto fuori luogo: è successo sabato scorso nella scuola media di Foggia “Leonardo Murialdo”.

La vittima, il professore Pasquale Diana, ha rimediato 30 giorni di prognosi dopo aver ricevuto diversi colpi alla testa, all’addome e un pugno al volto. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e la Polizia che adesso indaga sull’accaduto.

Secondo quanto appreso, il docente aveva rimproverato l’alunno perché spingeva e rischiava di far cadere le compagne in fila davanti a lui: l’alunno è stato preso per il braccio e allontanato dalla fila. La cosa, però, non è piaciuta al padre del ragazzo che il giorno dopo si è presentato a scuola e ha voluto “vendicare” così il rimprovero subito dal figlio.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here