Gli Ospedali Riuniti di Foggia.

Ha prima ucciso la moglie a coltellate, poi ha tentato di togliersi la vita: tragedia questa notte a Troia, in provincia di Foggia. A perdere la vita una donna di 40 anni mentre il marito, un uomo di 48 anni, è adesso ricoverato in gravi condizioni negli Ospedali Riuniti di Foggia.

Secondo le prime indiscrezioni, l’aggressore, dopo l’ennesimo litigio per questioni di gelosia, ha colpito almeno 7 volte la donna in diverse parti del corpo e con lo stesso coltello avrebbe tentato di uccidersi colpendosi all’addome.

Sono stati i parenti delle vittime ad allertare le forze dell’ordine e il 118: quando i soccorritori sono giunti in casa hanno trovato la donna priva di vita ed il marito riverso sul pavimento con ancora il coltello conficcato nell’addome.

print

1 COMMENTO

  1. poi di chi era geloso? lei certo non era tipo e direi non aveva tempo di avere grilli per la testa, da altre fonti apprendiamo che si era laureata 2 anni fa, da adulta, per progredire nell’insegnamento… forse lui non voleva che lavorasse! Quante volte i veri “rivali” non sono altre persone, sono i nostri interessi nel senso più nobile, il voler renderci utili?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here