foto Brindisitime.it

“È capitato anche a me con l’auto privata, succede nella vita, ho pagato come chiunque altro. Bene hanno fatto gli agenti a multare quei colleghi che hanno lasciato l’auto di servizio in divieto. Non si fanno sconti a nessuno, sinceramente non vedo dove sia la notizia”. Il comandante della Polizia Locale di Brindisi, Teodoro Nigro, è netto: quanto riportato dai colleghi di Brindisitime e Newspam non lo sconvolge minimamente.

“Il vigile che ha elevato la sanzione non ha ritenuto di omettere quel verbale anche per tutelare gli altri automobilisti multati in quel momento. La condotta degli agenti – ha sottolineato il Comandate – è stata conforme alle regole della correttezza e della razionalità”.

“Al netto della notizia che fa un po’ sorridere – ha convenuto Nigro – non c’è da scandalizzarsi, anzi c’è da esprimere compiacimento, perché gli agenti non guardano in faccia a nessuno. Quello che è successo è certamente imbarazzante, ma l’unica lettura possibile della vicenda è i chiave tecnica”.

“La sanzione, di una cinquantina di euro credo, sarà pagata dal vigile che conduceva l’auto, sebbene per motivi di servizio. Non l’ho ancora sentito, ma il personale mi conosce, dobbiamo dare il buon esempio, per cui si va, si paga, e non c’è alcun problema, oppure si contesta secondo i canoni previsti dal Codice della Strada. Per altro – ha concluso il Comandante – si tratta di un agente con esperienza, persona matura, per cui sono convinto che pagherà tranquillamente”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here