Un gambiano di 25 anni è stato espulso per motivi di sicurezza dello Stato. Lo ha comunicato il Viminale. Il 2 gennaio scorso l’uomo aveva danneggiato una teca contenente la statua della Madonna nel cortile esterno della Parrocchia della Madonna del Rosario di Foggia e aveva incendiato un presepe, motivando il suo gesto per la sua appartenenza alla fede musulmana.

Con questi rimpatri, il 53/o e il 54/o del 2017, salgono a 186 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel Paese di provenienza dal gennaio 2015 ad oggi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here