I consiglieri regionali pugliesi di CoR con Raffaele Fitto.

Un bando da un miliardo e 900 milioni pubblicato il 19 dicembre e scaduto otto giorni dopo, di cui solo cinque lavorativi, ha scatenato la reazione dei consiglieri regionali pugliesi di CoR, Conservatori e Riformisti. In una nota, dunque, Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola chiedono all’Assessore allo Sport Raffaele Piemontese di riferire in Commissione i motivi della scelta di tempi così ristretti.

Se un bando – scrivono – viene pubblicato lunedì 19 dicembre e la scadenza per presentare progetti e richieste scade dopo otto giorni, il 27 dicembre… Se un bando viene pubblicato nella settimana che coincide esattamente con quella del Natale e quindi realmente ci sono solo cinque giorni ‘feriali’ per partecipare… Insomma, se accade esattamente questo, il dubbio ti assale eccome”.

Il sospetto che, per esempio”, proseguono i cinque, “possano aver partecipato solo coloro che in qualche modo erano a conoscenza o ‘avvertiti’ della pubblicazione del Bando per partecipare ai contributi relativi al Piano Operativo Triennale per lo Sport. Stiamo parlando di un miliardo e 900 milioni ripartiti in tre bandi: 1) organizzazione di manifestazioni sportive; 2) per il sostegno alle squadre che militano in campionati maggiori; 3) promozione delle attività fisico-motorie-sportive”.

L’Assessorato allo Sport – concludono – sostiene che le domande giunte sono state, nonostante i tempi strettissimi, tantissime. Noi, però, vogliamo chiarezza per questo motivo chiederemo l’audizione dell’assessore Raffaele Piemontese in Commissione perché spieghi come mai l’avviso pubblico è stato pubblicato in tempi così ristretti e in coincidenza con le festività natalizie, periodo dove le maratone vengono fatte soprattutto a tavola e quindi il sospetto che molte associazioni sportive siano potute rimanere fuori diventa anche più concreto”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here