carabinieri bari
Posto di blocco dei carabinieri

Con un indice pari al 31,4% la Puglia occupa il settimo posto nella classifica territoriale relativa alla percezione del rischio criminalità delle famiglie italiane. Lo rende noto l’Assiv-Confindustria (Associazione Italiana Vigilanza e Servizi Fiduciari) precisando che, rispetto al 2011, la Puglia “ha visto crescere il senso di insicurezza, che è aumentato di sette punti rispetto al 24,4% rilevato tre anni prima, quando era anche sotto la media nazionale del 26,6%”.

La media in Italia è del 30%. I dati sulla percezione della criminalità trovano “conferma – conclude l’associazione – nelle rilevazioni del numero di reati contro la proprietà denunciati alle forze di polizia, che indicano un’impennata di furti nelle abitazioni, aumentati del 40% a livello nazionale in due anni (2010-2012), mentre rimangono stabili rapine e borseggi”. Nella graduatoria dei furti nelle abitazioni, la Puglia è al nono posto con 15,9 furti denunciati ogni 1.000 famiglie. La regione occupa invece il primo posto nella classifica delle rapine, con 5,1 reati denunciati per mille abitanti.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here