Una buona notizia dal fronte Sanità. Ogni tanto segnalare qualche eccellenza riscalda i cuori e rasserena gli animi. Si tratta dell’oncologico D’Amore Hospital di Taranto. Una struttura privata, altamente qualificata, del gruppo italiano GVM Care & Research, specializzato in ricerca biotecnologica.

Nota anche oltre i confini pugliesi, la clinica è accreditata con il SSN, con tutti i FSI e con la maggior parte delle Assicurazioni Sanitarie. Gli ambiti di intervento (oncologici) sono diversi ma l’interesse è soprattutto per l’innovativo prodotto italiano “NO COIL”. Un piccolo tubo elastico ideato e utilizzato dal dottor Severino Montemurro nelle gravi patologie chirurgiche addominali. «L’impianto è semplice, non invalidante ed economico – dice Montemurro, Responsabile del Servizio di Chirurgia Oncologica della clinica – in quanto riduce i costi connessi all’intervento e all’applicazione di protesi».

«Il dispositivo – continua – viene applicato durante l’intervento per favorire la “congiunzione” tra colon e retto una volta asportata la massa neoplastica. Ma soprattutto favorisce il processo cicatriziale della sezione d’intestino trattata chirurgicamente, proteggendola da possibile contaminazione fecale. Trascorsa una settimana dal suo impianto, dopo le opportune verifiche, il device viene rimosso (letteralmente “sfilato”), restituendo così l’ammalato alle proprie consuetudini fisiologiche. La sua applicazione ha dunque l’effetto, ove possibile, di evitare la fastidiosa e “tradizionale” colostomia (deviazione e raccolta delle feci in apposite sacche poste all’esterno dell’addome) per permettere ai pazienti di ritornare presto ad una buona qualità di vita».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here