Per una volta non si tratta della rivalità calcistica tra biancorossi e giallorossi, ma di qualcosa penalmente molto più rilevante. Nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal pm Carmen Ruggero, il gup di Lecce ha rinviato a giudizio il pm Gaetano Di Bari, in servizio presso il Tribunale del capoluogo pugliese. Per lui l’accusa è tentata induzione indebita a dare o promettere utilità. Tradotto, avrebbe cercato di esercitare pressioni sul preside della facoltà di Economia Antonio Dell’Atti per agevolare la carriere dal figlio, dottore di ricerca in diritto commerciale, cercando di farlo diventare ricercatore. I fatti risalirebbero al 2011. L’accusato ha negato ogni addebito.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here