La vicenda che riguarda la Sanitaservice si arricchisce di un nuovo capitolo. Nella giornata di ieri, infatti, la Guardia di Finanza avrebbe fatto una “visita” nella sede della società in house della Asl Bari.

Stando a quanto trapelato, l’ispezione delle Fiamme Gialle sarebbe stata disposta su richiesta dell’Agenzia delle Entrare, tanto è vero che i controlli dei militari si sarebbero concentrati sulle buste paga, pare per delle irregolarità contabili in merito al bilancio del 2014.

Alla redazione dello stesso bilancio, prima come consulente fiscale e poi come revisore dei conti, Maddalena Pisani. Nello specifico, la Pisani è stata consulente fiscale di Sanitservice fino a luglio 2014, per poi essere nominata revisore unico della stessa il 9 luglio dello stesso anno. Praticamente, è stata chiamata a controllare il bilancio che lei stessa aveva redatto trovandosi nel doppio, anomalo, ruolo di controllato e controllore.

A quanto pare, però, la visita della Guardia di Finanza non si sarebbe limitata a questo. I militari avrebbero infatti portato via dagli uffici della Sanitaservice anche ulteriori documenti, che sembrerebbero riferibili alle notizie apparse sui media nell’ultimo periodo.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here