Nella saga “Amtab a pezzi” pensavamo di averle raccontate tutte. Il nuovissimo autobus Iveco costruito in Turchia, fermo perché rimasto senza gasolio, però, ci aveva fatto pensare che sarebbe potuto succedere qualcosa di mai visto. Il fiuto, oltre quello per il gasolio, non ci manca e allora siamo in grado di raccontarvi il ridicolo rodaggio dei nuovi bus, alcuni dei quali già entrati in circolazione.

Partiamo dal principio. Com’è giusto che sia, in questi giorni gli autisti Amtab stanno seguendo corsi di formazione per diventare padroni dei mezzi. A cosa serve quella leva? Quando si accenda quella spia? Insomma, un autobus non è uguale all’altro e bisogna imparare a guidarlo. Il problema, a quanto pare, sta nel fatto che il corso è tenuto da “esperti” ai quali nessuno ha fatto formazione, tanto che i sindacati con una lettera ufficiale hanno chiesto una formazione ad hoc.

Per il momento si va di intuito, seguendo per quanto possibile il libretto delle istruzioni. Se pensate che questo sia comico, aspettate di leggere il resto. Nessuno sa se la spia del gasolio dei nuovi autobus diventi arancione quando sta per terminare il gasolio. Non solo. Si tratta di messi non adatti ad autista di dimensioni importanti. Con lo sportello della cabina di guida aperto, non c’è abbastanza spazio per muoversi.

Senza contare l’assenza del terzo stop posteriore, il rumore da infarto del clacson, l’eccessiva temperatura dell’acqua (fino a 105 gradi) – l’ultima vettura è andata in ebollizione ieri – e, cosa ancora più grave, la pericolosa circostanza del distacco di alcuni bulloni dall’interno degli autobus a causa delle eccessive vibrazioni stradali. Fatto per cui, essendo i mezzi in garanzia, è stato richiesto l’intervento dei tecnici Iveco.

print

4 COMMENTI

  1. I 13 Heuliez distribuiti da CNH/IVECO sono costruiti in Francia e non in Turchia.
    Così come i 3 nuovi Urbanway di IVECO arrivati in AMTAB.
    I MAN costruiti in Polonia ed i Citymood Menarini tra Turchia ed Italia.

  2. Strano quanto letto. Quando io acquisto un prodotto, prima di utilizzarlo leggo le istruzioni al fine di utilizzarlo nel miglior modo possibile. Serve a facilitarne l’utilizzo. Stessa cosa x i veicoli. Mi chiedo ma gli autisti questo lo fanno? E i dirigenti prima di assegnargli per all’utilizzo loro stessi sono preparati per spiegarne le funzioni a chi li utilizza? Diversi potrebbero essere gli interrogativi…..!

  3. Manco se fosse una navicella spaziale…
    Ho guidato e utilizzato molti veicoli nel corso della mia vita, e non ho fatto nessun “corso di formazione”, mi son preso il, molto spesso, voluminoso libretto di uso e manutenzione e ho “scoperto” le varie funzioni del veicolo.
    Comunque (lasciatemi passare una nota di ironia) quando vedete dallo specchietto retrovisore una spia rossa fiammante accesa, vuol dire che l’autobus si sta dando alle fiamme.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here