L’escalation di furti e rapine a Bitonto sta diventando un caso grazie all’esposizione di alcuni commercianti. Vi avevamo raccontato la storia di Cosimo Cotugno, il titolare della caffetteria Le Nouveau, in piazza XXVI Maggio. Due rapine in due anni, l’aggressione a un dipendente e recentemente un furto.

Quaranta secondi per rubare la cassa e la macchina cambia soldi. Per difesa personale Cosimo da qualche tempo ha messo sotto la cassa una mazza da baseball, conscio che davanti a una pistola puntata in faccia ci sarebbe comunque ben poco da fare. Lo sa bene anche il titolare del bar Pelè, al quale hanno tentato di spaccare a martellate la vetrata del suo locale, ma anche le altre due vittime degli assalti notturni, ai bar Ottavo e Movida.

Siamo in grado di farvi vedere il video dell’assalto notturno. Stesse persone, stessi arnesi per lo scasso, stessa auto ripresi nei video di almeno altri due furti e un tentato furto avvenuti nello stesso periodo. La banda è ancora a piede libero e potrebbe colpire ancora, soprattutto approfittando dei maggiori affari di questo periodo natalizio.

L’operazione Alto Impatto e l’annunciata installazione di quaranta telecamere non fanno stare comunque tranquilli i commercianti e i cittadini di Bitonto, che chiedono un maggiore pattugliamento delle forze dell’ordine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here