Con una nota stampa, il direttore generale dell’Asl di Bari, Vito Montanaro, interviene sulla organizzazione dei servizi di 118.

“Alla luce della mancanza di personale medico da utilizzare nel Servizio Emergenza Territoriale SET-118 dell’Azienda Sanitaria Locale di Bari – comunica il Direttore Generale Dottor Vito Montanaro – in particolar modo nei Punti di Primo Intervento Territoriale PPI non-AIR al momento gestiti con la collaborazione di personale medico con contratto libero professionale, si rende necessaria una nuova organizzazione dei servizi valida nelle more della predisposizione del piano attuativo della rete dell’emergenza-urgenza (DGR 2251/2014).
“La riorganizzazione dei servizi come di seguito elencata scaturisce da una serie di dati oggettivi. Tra questi elementi il numero esiguo di accessi notturni: Conversano registra una media di 3 accessi in media per notte, Santeramo registra una media di 1,9 accessi per notte quindi viene provvisoriamente eliminato il turno notturno, Bitonto registra una media di 5 accessi per notte e quindi a Bitonto è confermato il turno notturno ma eliminata la doppia guardia nel turno diurno ore 8.00-20.00”.
“C’è inoltre da tenere in considerazione che i tre punti di primo intervento territoriali cioè Conversano, Santeramo e Bitonto sono sede di postazione medicalizzata, ovvero contano sulla presenza di un’ambulanza con medico a bordo h/24. Tale nuova organizzazione – conclude il Direttore Generale dell’ASL Bari Vito Montanaro – è in vigore a partire da Lunedì 7 Dicembre 2015”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here