Bari si prepara ad accogliere Papa Francesco domenica 23 febbraio, nell’ultimo giorno dell’incontro Mediterraneo frontiera di pace, organizzato dalla Conferenza episcopale italiana a partire dal 19 febbraio.

La città sarà blindata fin dal 19 febbraio poi, in maniera eccezionale, da sabato sera, 22, fino a domenica 23. Sono tre le aree urbane proibite ad automobili e pedoni.

Le aree di massima sicurezza sono quella interna alla Basilica di San Nicola, da largo Urbano II a piazza San Nicola e tra piazzale Cristoforo Colombo, lungomare Imperatore Augusto, piazza IV Novembre, corso Vittorio Emaniele fino all’intersezione con via Marchese di Montrone e l’intera piazza Massari. In queste zone di massima sicurezza sono vietate manifestazioni pubbliche, l’accesso di autoveicoli e l’ingresso di pedoni. In corso Vittorio Emanuele fino a via Marchese di Montrone e in piazza Massari, invece, sarà consentito l’accesso – sempre attraverso i varchi – ai residenti (previa esibizione di un documento di identità che attesta la residenza), ai titolari di esercizi commerciali e (in numero limitato) ai fedeli.

Vi è anche una zona cuscinetto. Un perimetro immediatamente prossimo ai luoghi dove sarà presente il papa, una sorta di fascia di protezione. Anche qui varchi presidiati dalle forze dell’ordine, pedoni e automobili controllati con il metaldetector.

Le aree di rispetto invece sono le porzioni urbane non direttamente interessate all’evento ma nei pressi dell’anello di protezione. Le limitazioni saranno di natura più lieve.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here